Come Scegliere un Montascale?

Home / Come Scegliere un Montascale?

In casa come negli ambienti esterni i disabili e gli anziani con difficoltà motorie devono far fronte al problema rappresentato dalle barriere architettoniche.

E così a casa, specie se gli ambienti si sviluppano su più piani, si rende necessaria l’installazione di un montascale, ma allo stesso modo è utile il montascale da trasporto, quello a cingoli, quando i disabili e gli anziani con difficoltà a livello motorio vengono per esempio accompagnati per un controllo medico.



Ed allora, come scegliere un montascale? Qual è la montascale normativa per quel che riguarda le detrazioni fiscali? Ed ancora, è meglio scegliere il montascale con pedana oppure il montascale mobile?

Come scegliere un montascale per la casa

Per scegliere un montascale per la casa occorre un sopralluogo da parte di una ditta specializzata che, in particolare, dovrà analizzare le caratteristiche delle scale considerando che possono esserci percorsi rettilinei misti a quelli curvilinei.

In questo modo il montascale per la casa sarà progettato, installato e collaudato su misura, ovverosia in base a quello che è il percorso delle scale da coprire. Detto questo, il montascale per la casa migliore per disabili ed anziani è rappresentato da quello a poltroncina che oltre ad essere sicuro è anche comodo e di facile utilizzo.

Come scegliere un montascale, il sopralluogo

Il sopralluogo da parte di un tecnico della ditta specializzata è senza impegno, e quindi senza obbligo d’acquisto, ma è fondamentale per effettuare una valutazione complessiva e mirata delle esigenze di coloro che dovranno utilizzare il montascale, nonché per valutare da vicino la scala, dalla tipologia e fino arrivare alle misure.




Solo in questo modo la ditta specializzata potrà fornire al cliente un preventivo di costo del montascale incluso Iva e spese di installazione. Inoltre, le migliori ditte specializzate nell’installazione e nel collaudo di montascale permettono di pagare a poco a poco stipulando un finanziamento a tasso fisso con rate mensili e con un piano di rimborso che di norma è pari a 12 mesi.

Detto questo, prima delle firme sul contratto è bene controllare e valutare tutte le garanzie associate al montascale, dall’impianto al motore e passando per le batterie in dotazione.

Come scegliere un montascale, le caratteristiche

Di norma per l’installazione di un montascale a casa non sono necessarie opere murarie di rilievo. L’importante è infatti che si possa utilizzare l’impianto elettrico esistente in quanto serve una presa di corrente per il caricabatteria che garantisce al montascale di arrivare sempre a fine corsa anche in caso di interruzione dell’elettricità.

Dotati di lunghe rotaie, i montascale possono essere anche condominiali con la ditta specializzata che supporterà il cliente riguardo a quello che è l’iter da seguire con l’amministratore di condominio e con l’assemblea.

I migliori montascale per ambienti domestici, inoltre, quando non vengono utilizzati occupano poco spazio in quanto la poltroncina può essere ripiegata. E questo significa che anche in presenza del montascale si potrà continuare ad utilizzare senza problemi la scala salendo e scendendo a piedi.

Lo stesso discorso può essere fatto per la rotaia che non solo presenta un ingombro molto ridotto, ma nei migliori impianti il posizionamento basso della rotaia permette in ogni caso di poter utilizzare per le scale il corrimano.

Come scegliere un montascale per esterno

Le migliori ditte specializzate nell’installazione e nel collaudo di montascale permettono ai disabili, ed agli anziani con difficoltà a livello motorio, di potersi spostare in autonomia anche fuori dagli ambienti domestici.

Questo grazie alla possibilità di installare un montascale per esterno che, rispetto a quello per gli ambienti interni dell’immobile, viene realizzato con materiali resistenti ed impermeabili. Con il montascale per esterno, di conseguenza, è sempre agevole uscire all’aria aperta, accedere al box del piano di sotto e/o al verde del proprio giardino.

Come scegliere un montascale, dal progetto al collaudo

Dalla fase di progettazione e fino al collaudo, le migliori ditte specializzate nella realizzazione di montascale, dopo aver effettuato il primo sopralluogo, mettono in contatto diretto il cliente con l’ufficio tecnico della ditta.

E questo al fine, tra l’altro, di poter vedere e visionare i progetti prima di procedere con l’installazione del montascale specie nei casi in cui le scale sono molto complesse. Essendo inoltre ogni scala diversa per lunghezza e caratteristiche, non è possibile definire a priori un prezzo per il montascale che può essere di conseguenza fissato al momento del preventivo solo dopo il sopralluogo e solo dopo che il progetto presentato dalla ditta risponde in pieno a quelle che sono le esigenze di chi vuole spostarsi liberamente da un piano all’altro della casa, e/o vuole raggiungere facilmente gli spazi esterni all’abitazione.

Miniascensori come alternativa al montascale

In alternativa al montascale, nelle case che si sviluppano su più piani è possibile valutare l’installazione di un miniascensore. In particolare, con un miniascensore per anziani e disabili non sarà più difficile e faticoso passare dalla cucina al bagno se questi si trovano su piani diversi. E lo stesso dicasi per esempio per salire oppure per scendere dal salotto alla camera.

Le migliori ditte specializzate nella realizzazione di montascale sono in grado di progettare pure miniascensori che, tra l’altro, sono caratterizzati da un design innovativo e da un elevato grado di integrazione con l’arredamento della casa.

In altre parole con i miniascensori anziani e disabili possono riappropriarsi di tutti gli spazi della casa senza fatica considerando anche che lo spazio di installazione di norma non supera la soglia dei 2 metri quadrati con la cabina che, tra l’altro, scorrendo sulla propria struttura, lascia sempre completamente libero lo spazio sottostante.

In particolare, i migliori miniascensori per interni sono infatti dotati di una struttura che è auto-portante, il che significa che non è necessaria la presenza di recinzioni o di lavori che possano alterare la struttura della casa.

Di conseguenza, per gli anziani e per i disabili, il miniascensore è un supporto da un lato discreto, e dall’altro sempre presente per spostarsi da un piano all’ altro in maniera facile e comoda. I migliori miniascensori per interni, inoltre, sono dotati di illuminazione interna a led, di telecomando wireless e di sensori di sicurezza che garantiscono l’arresto in caso di ostacoli.